Beachvolleyball

L’attività fisica non ha un valore esclusivamente estetico, anzi, è considerata dall’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) una vera e propria terapia preventiva.

E’ scientificamente provato che lo sport apporta benefici su tutto il corpo: ritarda la degenerazione dei muscoli, delle articolazioni e delle strutture organiche, infatti, muscoli ed articolazioni si rafforzano; il metabolismo si ottimizza; migliora l’ efficienza del naturale sistema di difesa; aumenta la capacità e l’elasticità dell’ apparato respiratorio; irrobustisce il cuore, aumentandone l’efficienza. Inoltre, l’ esercizio fisico, previene anche il rischio di condizioni tipiche di una vita sedentaria: l’obesità, il diabete, l’ipertensione, e tutte le patologie legate al sistema cardiocircolatorio, tra cui l’ infarto, una delle cause di morte più diffuse nel mondo occidentale.

Un celebre studio dell’Università di Harvard ha mostrato come la curva di rischio cardiovascolare diminuisca all’ aumentare dell’ esercizio fisico praticato; lo sport, infatti, aumenta il colesterolo HDL, il cosiddetto colesterolo buono (in contrapposizione al colesterolo LDL, noto anche come colesterolo cattivo).

Esso non solo apporta benefici al fisico, ma anche alla psiche. Praticare sport, infatti, allevia la tensione accumulata in tutto il giorno, porta benessere a tutto l’ organismo, ciò avviene perché durante l’ attività fisica vengono secrete delle sostanze, le endorfine che agiscono come dei veri e propri eccitanti naturali con proprietà analgesiche e stimolanti, predisponendo l’ organismo a reagire positivamente a reazioni di stress. Non solo, dopo lo sforzo, induce una piacevole sensazione di rilassatezza, che ha benefici sull’ umore, sulla vita sociale e sul riposo notturno. L’ esercizio fisico, quindi, può essere un sostituto utile per i farmaci antidepressivi.

Non è un caso che chi fa sport è più sano, più attivo ed invecchia lentamente. Dunque, non solo è consigliabile fare sport, ma è necessario. Ovviamente, una pratica distorta può creare più danni che apportare benefici.