il televisore sta morendo
Il televisore è da sempre stato uno di quegli elettrodomestici che tutti avevamo in casa, un punto di ritrovo per le famiglie che ogni sera insieme guardavano un bel film o un programma televisivo. Ma i tempi sono cambiati e il numero di televisori acquistati diminuisce ogni anno. Questo sembra essere ormai un trend che non conosce fine. A dirlo è l’ANITEC, l’Associazione Nazionale industrie Informatica, Telecomunicazioni ed Elettronica di Consumo che, in seguito allo switch off dall’analogico al digitale nel 2010, ha rilevato una costante riduzione degli apparecchi televisivi acquistati, numeri che si stima continueranno a diminuire. Colpevole di questo trend non è la crisi, o comunque non solo. Il maggiore responsabile di questa riduzione della domanda è il moltiplicarsi dei modi alternativi con cui si può fruire dei programmi tv. Tramite la rete internet è infatti possibile riprodurre i contenuti televisivi, praticamente sempre e in ogni luogo, su tablet, smartphone e pc. La tv continua ad essere fruita da moltissimi utenti, ciò che è cambiata è soltanto la modalità di fruizione. Ad essere in crisi dunque non è la tv, ma soltanto il televisore.